LA DITTATURA DELLO ZERO SALE IN ZUCCA

Non si è mai abbastanza schifati. 5 centimetri di neve mandano in tilt un sistema di vita. Per 5 centimetri di neve si ferma tutto. Per forza! Perché non si è fatto abbastanza in anticipo. Quindi… strade messe male, scuole chiuse! In Trentino infatti d’inverno nessuno va a scuola. Se nevica (cioè là sempre), tutti somari. A Vescovato, provincia di Cremona, dove si è lavorato in maniera un po’ più tempestiva e le strade sono più sicure, il sindaco ha deciso di tenere le scuole aperte (a meno che fosse nevicato abbondantemente nella notte). Dunque si può. Bastano alcuni accorgimenti preventivi. Basta il sale! Invece mi tocca leggere sul quotidiano locale delle baggianate senza senso. Il Comune di Curtatone dice che il sale è stato dato solo agli incroci e sulle curve, perché non si può dare dappertutto e i cittadini hanno delle pretese infondate! Scusate se disturbo, signori, ma da cittadino che paga le tasse pretendo che il sale venga sparso come Dio comanda e come si faceva una volta. Ovunque. Punto. E il Comune di Rodigo che dice che lo spartineve era in funzione già alle 5 del mattino, mi spiega come mai la strada di Rivalta era una lastra di ghiaccio alle 7 e alle 11 era peggiorata? Sorvoliamo poi sulle spiegazioni dei giornalisti. Il sale è stato dato ma il passaggio delle macchine ha calcato la neve riducendola a ghiaccio. Come come? Ma se fosse stato dato il sale per tempo la neve si sarebbe un po’ liquefatta e le macchine non l’avrebbero calcata? Il sale serve a questo, o non è più vero nemmeno questo adesso? Giornalista… ci ragioni o no? 5 centimetri di neve e incidenti a raffica. E prendiamo il tutto come se fosse inevitabile. Il tipico (italiano) evento naturale imprevedibile e ineluttabile… Ma ci vogliamo incazzare sì o no? O siamo solo dei babbei che temono la dittatura prossima ventura dei Cinque Stelle? Quella di adesso che cos’è se non la dittatura dello “zero sale in zucca”?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...